Filtra per

Esposizione_

Esposizione_

Viola

 

Viola odorata, violette di Parma, Viola sulphurea

 

Viola odorata, violette di Parma, Viola sulphurea, tutti i colori delle viole non si possono certo limitare a solo tre varietà di viola. Amo le viole, ne coltivo oltre 98 varietà, e ogni anno dedico con grande piacere un appuntamento in vivaio e un articolo di approfondimento sul tema delle violette. Tra tutte le viole, della mia collezione, ve ne sono alcune che preferisco: la Viola ‘Lisa’, la Viola sulphurea ‘Phyl Dove’, la Viola ‘Zurigo’ e la Viola ‘Rose Bruneau’.

 

La storia di queste quattro viole mi sembra rappresenti bene il continuo interesse e curiosità del mondo florovivaistico per questo fiore che può davvero stupire chi è ancor oggi legato all’immagine ‘classica’ della violetta.

 

Chi coltiva violette sa che a volte sono capricciose, in particolare alcune viole a fiore doppio che sono piuttosto delicate ed amano il clima mite, ma se si prestano le necessarie cure e attenzioni le vedremo rifiorire generosamente ogni anno e ci daranno anche molte soddisfazioni.

 

I tempi d’oro della ‘Violettamania’ certamente sono passati ma il mondo delle viole è in continuo mutamento (anche per una naturale inclinazione delle viole stesse) e dona ogni anno nuove cultivar come quella tenuta a battesimo qui da noi lo scorso anno da Rosita Missoni e come quella che battezzerà la nostra ospite Silvia Arnaud Ricci nel corso dell’evento in vivaio ‘I giorni delle viole‘, un evento annuale.

 

Queste quattro cultivar: la Viola ‘Lisa’, la Viola ‘Phyl Dove’ e due violette di Parma la timida Viola ‘Zurigo’ e la deliziosa Viola ‘Rose Bruneau’ mi sono particolarmente care sia per le difficoltà che per le curiose circostanze che me le hanno fatte incontrare.

 

Viola odorata ‘Lisa’

La Viola odorata ‘Lisa’ è una delle prime selezioni nate spontaneamente nel nostro vivaio tra il 1972 e il 1973 e da allora sembra impossibile che siano già passati oltre 40 anni di attività! Il suo nome ne svela l’età e la caratteristica distintiva. Vi ricordate la canzone ‘Lisa dagli occhi blu’? Quando abbiamo selezionato questa viola si ascoltava spesso alla radio. La canzone è del 1969 ed era cantata da Mario Tessuto.

La Viola odorata ‘Lisa’ ha davvero gli occhi blu perché presenta delle maculature blu (occhi) sui petali. Il fiore è semplice e di media grandezza. Il colore di fondo è un tenue rosa ciclamino. La foglia è cuoriforme di un bel verde intenso. L’insieme del fogliame e del fiore ha un effetto molto raffinato.

La viola ‘Lisa’ è un incrocio spontaneo della Viola ‘Red Charme’ (1955).

Viola odorata ‘Lisa’ (1972-1973)

 

Viola sulphurea ‘Phyl Dove’

La Viola sulphurea ‘Phyl Dove’ è originaria dell’Australia, la data di selezione è sconosciuta.

La Viola ‘Phyl Dove’ deriva dalla Viola sulphurea e ha fiori di un color pesca-rosato, la fioritura è leggermente più tardiva della Viola sulphurea. Il fiore è piuttosto grande e semplice. Dal fogliame compatto il fiore emerge molto bene in tutte le sue calde tonalità.

 

Viola sulphurea ‘Phyl Dove’ (data sconosciuta)

 

Viola ‘Zurigo’

Ancor oggi l’origine della viola che ho chiamato “Zurigo” è incerta. Il nome deriva dal luogo del suo ritrovamento una piccola località vicino a Stäfa in Svizzera. Certo è una viola doppia e si ricollega a quel meraviglioso universo rappresentato dalle profumatissime violette di Parma. I fiori sono doppi di bel un viola scuro con margine interno striato di bianco.

Il portamento è tipico di molte violette di Parma con fiore ‘timido’ che resta quasi nascosto dalle foglie che lo aiutano a proteggersi dalle intemperie. La viola ‘Zurigo’ ha una bella caratteristica distintiva, è abbastanza resistente al freddo (forse questo ne ha favorito la coltivazione in Svizzera).

 

 

Viola ‘Zurigo’ (origine sconosciuta)

 

La viola ‘Zurigo’ ha molte affinità a livello di forma e colore del fiore con la viola ‘Double Foncée de M.me Dumas’ una varietà robustissima, ma rispetto alla stessa ha fogliame più scuro e opaco.

 

22-7.jpg 

Viola ‘Double Foncée de M.me Dumas’

 

Viola ‘Rose de Bruneau’ (1889 circa)

Fiori doppi di colore rosa-lilla scuro. Questa viola spesso viene confusa con la viola ‘Bruneau’ o ‘Double de Bruneau’ che riporto di seguito che ne è probabilmente la pianta ‘madre’. Il differente colore dei fiori e l’aspetto delle due piante le rende in ogni caso inconfondibili.

Ho inserito la Viola ‘Rose de Bruneau’ anche per farvi comprendere le difficoltà legate a giungere ad una corretta e definitiva catalogazione delle cultivar e agli equivoci o errori in cui io stesso ogni tanto posso incorrere nonostante le continue ricerche e revisioni. Questa volta penso e spero di essere riuscito a fare chiarezza, almeno per questa viola. Sarà un piacere ascoltare chiunque abbia altre indicazioni o soluzioni all’enigma.

 

 

Viola odorata ‘Rose de Bruneau’ (1889 circa)

 

La viola ‘Bruneau’ o ‘Double de Bruneau’ a differenza della ‘Rose de Bruneau’ ha fiori doppi di color blu-lilla-lavanda profumatissimi sopra il fogliame, inizia una piccola fioritura già da fine ottobre poi da marzo-aprile a volte anche fino a maggio, pianta molto robusta.

 

Viola odorata ‘Double de Bruneau’ = ‘Bruneau’ (Parigi 1826)

 

 

 

La viola odorata (o viola odorosa)

La maggior parte delle viole odorate sono più o meno sempreverdi, molte iniziano già a fiorire anche a fine novembre, hanno un fogliame cordato più o meno lucido e sono ottime tappezzanti, l’altezza del cespuglio può variare da 8-10 centimetri fino anche a 20-25 centimetri.

 

La Viola odorata o Viola Mammola predilige terreni fertili, ben drenati e leggeri, necessita di annaffiature piuttosto frequenti, senza esagerare. È utile una buona concimazione incorporata nel terreno.

 

La pianta preferisce esposizioni a luoghi poco soleggiati: l’ideale sarebbe collocarla in zone molto fresche, a mezz’ombra e non all’ombra totale, altrimenti fiorisce poco.

 

Alcune varietà di Viola odorata si auto seminano abbondantemente e quindi molto buone da naturalizzare.

 

Volendo mantenere la varietà pura è estremamente necessario che si rimuovano i baccelli dopo la fioritura e, per mantenere i caratteri originali della varietà, vengono propagate per talea o per divisione, pratica molto semplice.

 

Accostamenti consigliati con le viole

Anemone nemorosa, Ajuga, Asarum, Bergenia, Brunnera, Convallaria majalis, Cyclamen coum, Daphne, Epimnedium, Felci, Helleborus, Liriope, Ophiopogon, Pulmonaria, Vinca.

 

Le Violette di Parma

Le Violette di Parma, in qualche descrizione viene anche indicata come ‘suavis’ o ‘dolce’, sono piante originarie di climi più miti e normalmente sono consigliate in angoli dei giardini più riparati, e si prestano molto bene anche alla coltura in vaso.

Le Violette di Parma sono:

o ‘Ashvale Blue‘

o ‘Bethan Davies‘

o ‘Comte Di Brazza‘

o ‘Double Foncée de M.me Dumas‘

o ‘Rose Bruneau (1826)’

o ‘Duchessa di Parma

o ‘Ferndale

o ‘Flore Pleno‘

o ‘Gloire de Verdun’

o ‘Lady Hume Campbell’

o ‘Marie Louise‘

o ‘Neapolitan’

o ‘Parme de Toulouse’

o ‘Rawson’s White‘

 

Viola odorata ‘Annie’ (2002)

Fiori semplici di medie dimensioni, molto profumati di colore rosa scuro, spruzzato al centro di carminio. Medaglia d’argento vinto al 1° International Viola Concorso nel mese di febbraio del 2004, a Tolosa, Francia, dove si tiene un concorso organizzato da ‘Les Amis de la Violette‘.

  

Viola odorata ‘Annie’ (2002)

 

Viola odorata ‘Ashvale Blue’ (1998)

Ottenuta da Mike Hardman in Inghilterra, i fiori sono di un bel doppi e grandi, bianchi soffusi di un bel blu sul bordo di un soave profumo. 

 

Viola odorata ‘Ashvale Blue’ (1998)

 

Viola odorata ‘Baronne Alice de Rothschild’ (1894)

Varietà semi-sempreverde che produce fiori molto profumati, grandi, semplici, porpora-viola su lunghi steli molto adatta per fiore reciso.

 

Viola odorata ‘Baronne Alice de Rothschild’ (1894)

 

Viola odorata ‘Becky Groves’ (2000)

Fiori di medie dimensioni semplici di un bel rosa pallido spruzzato al centro di carminio, anche il retro della foglia e lo sperone sono più scuri, è una pianta di buona vigoria.

 

Viola odorata ‘Becky Groves’ (2000)

 

Viola odorata ‘Beetroot’

Fiore semplice, molto resistente, piuttosto grande e allungato di un bel color rosa-porpora con delicate sfumature in blu-porpora.

 

Viola odorata ‘Beetroot’

 

Viola odorata ‘Bethan Davies’

Recentissima introduzione, molto graziosa con fiori doppi profumati da febbraio ad aprile di un bel color lilla-malva, a volte comincia a fiorire anche in novembre.

 

Viola odorata ‘Bethan Davies’

 

Viola odorata ‘Christmas’ (1965)

Ottenuta da Margery Fish è una bella varietà a fiori bianchi soffusi di celeste, semplici, il cespuglio è molto compatto e ordinato ed i fiori emergono eretti.

 

Viola odorata ‘Christmas’ (1965)

 

Viola odorata ‘Coeur d’Alsace’ (1916)

Suggestiva e ricca fioritura, una grande quantità di fiori semplici sono di colore rosso-rosato, profumo delicato, il cespuglio è robusto ma di crescita lenta.

 

Viola odorata ‘Coeur d´Alsace’ (1916)

 

Viola odorata ‘Comte De Brazza’ (=’Swanley White’) (1883)

Squisitamente profumata, fiore di grandi dimensioni, sono doppi di un bel bianco puro e di un dolce profumo, bisogna fare molta attenzione perché sovente si formano fiori di color lavanda che vanno tolti per poter mantenere il colore originario, il fogliame è un bel verde scuro, la pianta è di crescita veloce e molto resistente, e tra le prime a fiorire anche già a febbraio.

 

Viola odorata ‘Comte De Brazza’ (=’Swanley White’) (1883)

 

Viola odorata ‘Czar Blu’

vedere ‘Victoria Regina’

  

Viola odorata ‘Czar Blu’

 

Viola odorata ‘Czar White’

Pianta molto robusta e vigorosa, facile nella coltivazione i fiori bianchi sono semplici ed in gran quantità.

 

Viola odorata ‘Czar White’

 

Viola odorata ‘Czar’ (1863)

Molto rustica e facile, fiori semplici, leggermente profumati fiorisce da gennaio ad aprile anche se a volte inizia i primi fiori in fine autunno.

 

Viola odorata ‘Des Charentes’

Anche questa arriva dalla Francia, presenta fiori semplici di un bel blu-porpora luminoso leggermente profumati molto grandi, con steli molto lunghi adattissima al taglio, il cespuglio è formato da un denso fogliame ed è molto vigorosa.

 

 

Viola odorata ‘Des Charentes’

 

Viola odorata ‘Donau’ (1930)

Fiori piuttosto grandi di color blu scuro semplici di un buon profumo dolce e intenso, ha gambi piuttosto lunghi che la rendono adatta al taglio per fiore reciso, inizia a fiorire a volte anche a fine novembre, ma la fioritura migliore è sicuramente tra febbraio ed aprile, cespuglio ben ordinato di portamento importante arriva anche a 25-30 cm, il fogliame è di un bel verde intenso molto grande anche 6-8 cm.

 

Viola odorata ‘Donau’ (1930)

 

Viola odorata ‘Double de Bruneau’ (Parigi 1826)

Fiori doppi di color lilla-lavanda profumatissimi sopra il fogliame, inizia una piccola fioritura già da fine ottobre poi fine marzo primi di aprile che a volte continua fino ai primi si maggio, pianta molto robusta dal bel fogliame verde lucente.

 

Viola odorata ‘Double de Bruneau’ (Parigi 1826)

 

Viola odorata ‘Double Foncée de M.me Dumas’

Molto lenta nella crescita però robustissima, i fiori doppi di un viola scuro che vengono in gran parte coperti dalle foglie, va costantemente tenuta controllata da eventuali germinazioni vicine, poiché le piantine che nascono per la caduta dei semi non sono sicuramente la stessa.

 

Viola odorata ‘Double Foncée de M.me Dumas’

 

Viola odorata ‘Rose Bruneau’ (1826)

Fiori doppi, grossi di soave profumo e di un colore rosa porpora.

 

Viola odorata ‘Rose Bruneau’ (1826)

 

Viola odorata ‘Douchesse de Parme’ (1870)

Fiori grandi doppi di un bel viola blu con centro bianco, ha un soave profumo ed è una pianta anche facile alla coltivazione, il fogliame ha una buona vigoria, è sicuramente una delle più storiche.

 

Viola odorata ‘Douchesse de Parme’ (1870)

 

Viola odorata ‘Elsmeer’

Fiorisce già da novembre e fino ad aprile, i fiori semplici sono discretamente profumati e sono rivolti verso l’alto di color celeste-argenteo ed emergono bene dal fogliame.

 

Viola odorata ‘Elsmeer’

 

Viola odorata ‘Empress Augusta’

Fiori semplici, profumati e di ottima fioritura. Robusta e vigorosa, un po’ tardiva, fiorisce in marzo.

 

Viola odorata ‘Empress Augusta’

 

Viola odorata ‘Ferndale’

Recente introduzione da Rob Peace in Australia, i fiori doppi profumati, sono di color bianco avorio spruzzati di puntini blu-lilla, meglio scegliere una posizione un po’ riparata.

 

Viola odorata ‘Ferndale’

 

Viola odorata ‘Flore Pleno’ (=V. ‘Doppia di Udine’) (1903)

Una varietà introdotta in Italia dal Conte Filippo Savorgnàn di Brazzà, un gentiluomo appassionato di viole. Fiori profumatissimi, completamente doppi viola-malva con al centro bianco da febbraio ad aprile, ha un bel fogliame verde lucente compatto, teme il freddo rigido, molto ordinata non supera i 15 centimetri. Un giardiniere del Conte poneva dei gusci d’uova sui fiori per ripararli dalle gelate.

 

Viola odorata ‘Flore Pleno’ (=V. ‘Doppia di Udine’) (1903)

 

Viola odorata ‘Gloire de Verdun’

I fiori sono piuttosto mal formati sono doppi e di color malva con centro bianco panna ma di un forte e dolce profumo li rende molto attraenti, fiorisce da febbraio ad aprile.

 

Viola odorata ‘Gloire de Verdun’

 

Viola odorata ‘Govuernor Herrick’ (1910)

Fiori molto grandi blu-violetto porpora, semplici, poco profumata ma di grande effetto. Fiorisce in marzo aprile ed è alta 20-25 centimetri, anche se inizia a fiorire già in autunno. Molto robusta e vigorosa da essere consigliatissima per essere usata come tappezzante, bel fogliame grande verde scuro.

 

Viola odorata ‘Governor Herrick’ (1910)

 

Viola odorata ‘Hopleys White’

vedere ‘Rawson´s White’

 

Viola odorata ‘Jean Arnot’

I fiori sono semplici ma decisamente belli grandi e di un bel color rosa chiaro lucente, sfuma in bianco i petali sono appuntiti, lascia anche un discreto profumo.

 

Viola odorata ‘Jean Arnot’

 

Viola odorata ‘John Raddenbury’ (1895)

Fiori piccoli, semplici, azzurro-blu con un occhio bianco. Profumo forte. Prende il nome dal primo direttore del giardino botanico di Melbourne in Australia, ha riscontrato anche un ottimo successo in Europa.

 

Viola odorata ‘John Raddenbury’ (1895)

 

Viola odorata ‘Josephine’

Fiori semplici di color rosa-fucsia, un buon profumo, su lunghi steli ottima per il reciso. Proviene dalla Nuova Zelanda.

 

Viola odorata ‘Josephine’

 

Viola odorata ‘King of the Doubles’

Fiore molto grande doppio di un bel blu-lavanda scuro e spruzzato di bianco di intenso profumo, gli steli sono piuttosto lunghi.

 

 

Viola odorata ‘King of the Doubles’

 

Viola odorata ‘King of Violets’

Fiori doppi, grandi, profumatissima, di color lilla-violaceo con occhio bianco, bel cespuglio vigoroso di circa 20 centimetri, molto adatta per fiore reciso e cespuglio molto robusto ottima anche come tappezzante.

 

Viola odorata ‘King of Violets’

 

Viola odorata ‘La France’ (1891)

Affascinante e raccomandata tra le violette di Parma, di color viola brillante, i fiori sono grandi e semplici di un buon profumo é una varietà di crescita molto robusta e vigorosa.

 

 

Viola odorata ‘La France’ (1891)

 

Viola odorata ‘Lady Hume Campbell’ (1875)

Varietà a fioritura prolungata, fiori doppi color lavanda-malva di squisito profumo. Il fogliame è cuoriforme di un bel verde lucente, pianta estremamente vigorosa e resistente.

 

 

Viola odorata ‘Lady Hume Campbell’ (1875)

 

Viola odorata ‘Luxonne’ (1888)

Fiori grandi semplici su lunghi steli, blu-violaceo, anche il fogliame è lungo, è anche un ottima tappezzante poiché di rapida crescita.

 

 

Viola odorata ‘Luxonne’ (1888)

 

Viola odorata ‘Lydia Groves’ (1989)

Selezionata in Inghilterra da Clive Groves, piuttosto bassa, fiori semplici, grandi, rosa confetto con cuore bianco crema, incantevole e dolce profumo.

 

 

Viola odorata ‘Lydia Groves’ (1989)

 

Viola odorata ‘Mad. Armandine Pages’ (1990)

Grandi fiori semplici, rosa con carminio al centro su lunghi steli che fioriscono per un lungo periodo, di un profumo squisito e intenso, adatta per il taglio.

 

 

Viola odorata ‘Mad. Armandine Pages’ (1990)

 

Viola odorata ‘Marie Louise’ (1830-1865)

Sicuramente tra le più note, gambo lungo, fogliame grosso verde lucente, molto profumata, di colore celeste e blu con piccoli puntini rossi all’interno, fiori doppi. Prende il nome da Maria Luisa d’Asburgo, seconda moglie di Napoleone Bonaparte.

 

 

Viola odorata ‘Marie Louise’ (1830-1865)

 

Viola odorata ‘Melanie’

Inizia a fiorire da fine novembre ma non è costante, i fiori sono piuttosto piccoli, semplici, ma numerosissimi e vistosi per il bel colore rosa-viola che compaiono da fine gennaio ad aprile su un cespuglio di circa 15-18 centimetri.

 

Viola odorata ‘Melanie’

 

Viola odorata ‘Miracle Bride White’ ®

Fiore bianco, semplice, al centro soffuso di lilla, profumata di buona crescita, molto robusta ottima anche come tappezzante.

 

Viola odorata ‘Miracle Bride White’ ®

 

Viola odorata ‘Mrs. R. Barton’ (1930) (=’Mrs. R.O. Barlow’='Alassio’)

Fiori semplici piuttosto grandi, bianchi soffusi di porpora, su uno stelo lungo, una robusta varietà con un buon profumo.

 

Viola odorata ‘Mrs. R. Barton’ (1930) (=’Mrs. R.O. Barlow’='Alassio’)

 

Viola odorata ‘Neapolitan’ (1820) (=’Pallida Plena’)

Fiore doppio, molto profumato, non molto grande, questa è possibile che sia la violetta che ha dato origini a tutte le Viole doppie di Parma, un bel color blu-lavanda e argenteo, il cespuglio è di una crescita compatta e molto prostrato, il fogliame è verde lucente.

 

 

Viola odorata ‘Neapolitan’ (1820) (=’Pallida Plena’)

 

Viola odorata ‘Nora Church’ (1930)

Fiori semplici, di media grandezza, ametista argenteo, ha un buon profumo, il cespuglio è ben resistente e la fioritura é precoce.

 

 

Viola odorata ‘Nora Church’ (1930)

 

Viola odorata ‘Orchid Pink’ (1960)

Ottenuta da Margery Fish. È una varietà di facile coltivazione, molto vigorosa, gli steli sono eretti piuttosto lunghi, i fiori sono semplici di un rosa-violaceo pallido con striature blu al centro hanno un buon profumo.

 

 

Viola odorata ‘Orchid Pink’ (1960)

 

Viola odorata ‘Pamela Zambra’ (1930)

Fiore semplice medio grande di color porpora-viola scuro, piuttosto tardivi il cespuglio è piuttosto vigoroso quindi molto valido come tappezzante.

 

 

Viola odorata ‘Pamela Zambra’ (1930)

 

Viola odorata ‘Parme de Toulouse’ (1875)

(precedentemente chiamata ‘De Toulosa’ in onore a quella Città) Lavanda azzurro e fiori doppi molto profumati, cespuglio vigoroso e facile, considerata una delle violette originali di Parma, venne portata in Francia dai soldati che combatterono in Italia.

 

Viola odorata ‘Parme de Toulouse’ (1875)

 

Viola odorata ‘Perle Rose’ (1902)

Fioritura piuttosto tardiva di un bel color rosa corallo scuro, fiore semplice di un sottile profumo sono su steli robusti e ordinati

 

Viola odorata ‘Perle Rose’ (1902)

 

Viola odorata ‘Princess de Galles’ (1889)

Viola di rara bellezza, grandi fiori semplici, color blu-lilla su lunghi steli. Particolarmente adatta al taglio, molto consigliata, il fogliame molto decorativo è grande anche 6-8 cm cuoriforme ed il cespuglio arriva anche a 25-30 cm.

 

 

Viola odorata ‘Princess de Galles’ (1889)

 

Viola odorata ‘Princesse of Prussia’ (1881)

Fiori semplici viola molto profumati, precoce, da febbraio ad aprile, è una varietà abbastanza facile e generosa nella copertura del terreno

 

 

Viola odorata ‘Princesse of Prussia’ (1881)

 

Viola odorata ‘Queen Charlotte’ (1899)

Fioritura viola-blu brillante, fiori semplici, varietà con il tipico forte profumo, si diffonde rapidamente anche per auto semina e mantiene bene i caratteri inziali

 

 

Viola odorata ‘Queen Charlotte’ (1899)

 

Viola odorata ‘Rawson´s White’ (1888)

(sin.’Fragrant White’ – sin.’Hopleys White’) Fiori bianco avorio, semplici, piuttosto piccoli, di buon profumo, cespuglio compatto e ordinato ma di crescita vigorosa.

 

 

Viola odorata ‘Rawson´s White’ (1888)

 

Viola odorata ‘Red Charm’ (1955)

Fiori poco profumati ma di grande effetto di color rosso-viola, semplici. Cespuglio di lenta crescita, una pianta comunque tra le più robuste.

 

Viola odorata ‘Red Charm’ (1955)

  

Viola odorata ‘Reinè de Blanche’ (1921)

Molto amata in epoca Vittoriana, fiori doppi al di sopra del fogliame, di un profumo forte. Fogliame lucente ordinato di soli 15 centimetri.

 

 

Viola odorata ‘Reinè de Blanche’ (1921)

 

Viola odorata ‘Reine de Neiges’ (sin. ‘Snow Queen’)

Il fiore semplice è di un azzurro ghiaccio, selezione quasi bianca dalla famosa ‘Queen Charlotte’. il suo profumo è intenso ed è estremamente vigorosa e sana.

 

 

Viola odorata ‘Reine de Neiges’ (sin. ‘Snow Queen’)

 

Viola odorata ‘Rosea’ (= V. ‘Pink Form’)

Una delle migliori, un cespuglio ben ordinato e compatto, gli steli piuttosto corti portano fiori semplici, non molto grandi di un bel color rosa con il cuore più rosa-porpora e ha un sottile profumo.

 

 

Viola odorata ‘Rosea’ (= V. ‘Pink Form’)

 

Viola odorata ‘Royal Robe’ (1947)

Portamento un po’ strisciante, fogliame semipersistente tondeggiante e lucido, fiori di color blu-viola, semplici che si presentano qualche volta anche in autunno ma la fioritura più ricca è in primavera. È bene tenerla in zone un po’ protette.

 

 

Viola odorata ‘Royal Robe’ (1947)

 

Viola odorata ‘Sulphurea’ (1896) (=’Irish Elegance’)

Elegantissima. fiori semplici, albicocca con ricettacolo viola, interessante profumo delicato, ottima fioritura e pianta ben robusta.

 

 

Viola odorata ‘Sulphurea’ (1896) (=’Irish Elegance’)

 

Viola odorata ‘Victoria Regina’ (1873) (=’Czar Blue’)

Dedicata alla Regina Vittoria, l’ibridatore fu George Lee che ad ogni Suo compleanno Le inviava un mazzolino. Varietà molto rustica e facile, fiori semplici, leggermente profumati abbondante fioritura da gennaio ad aprile anche se a volte inizia i primi fiori in novembre.

 

 

Viola odorata Victoria Regina (1873) (=’Czar Blue’)

Filtri attivi

  • Viola cornuta 'Columbine'
    • Nuovo

    Viola cornuta 'Columbine'

    Vaso da 14
    7,00 €
    Ricca fioritura, rifiorisce a ottobre
    Viola cornuta 'Columbine' è una Perenne come esposizione preferisce il Sole - Mezzombra il fiore è lilla-blu-violetto, con macchie bianche appartiene alla famiglia delle Violaceae il suo periodo di fioritura è maggio - settembre raggiunge un'altezza massima di 10 - 15 gli accostamenti preferiti sono con Armeria, Coreopsis, Dianthus, Heuchera, Oxalis per avere un buon risultato deve essere piantata con una densità di 9 piantine al m2.
  • Viola cornuta 'Rebecca...
    • Nuovo

    Viola cornuta 'Rebecca Cawthorne'

    Vaso da 14
    7,00 €
    Molto ordinata, di crescita lenta uniforme, fiori profumatissimi
    Viola cornuta 'Rebecca Cawthorne' è una Perenne come esposizione preferisce il Sole - Mezzombra il fiore è bianchi con margini blu-violaceo appartiene alla famiglia delle Violaceae il suo periodo di fioritura è maggio - settembre raggiunge un'altezza massima di 15 - 20 gli accostamenti preferiti sono con Armeria, Coreopsis, Dianthus, Heuchera, Oxalis per avere un buon risultato deve essere piantata con una densità di 9 piantine al m2.
  • Viola hederacea
    • Nuovo

    Viola hederacea

    Vaso da 12
    4,00 €
    Tappezzante di rapida crescita, zone protette
    Viola hederacea è una Perenne come esposizione preferisce il Sole - Mezzombra il fiore è porpora e bianco appartiene alla famiglia delle Violaceae il suo periodo di fioritura è marzo - dicembre raggiunge un'altezza massima di 8 - 10 gli accostamenti preferiti sono con Armeria, Coreopsis, Dianthus, Heuchera, Oxalis per avere un buon risultato deve essere piantata con una densità di 7 piantine al m2.
  • Viola hirta
    • Nuovo

    Viola hirta

    Vaso da 12
    4,00 €
    Molto vigorosa, stupenda fioritura
    Viola hirta è una Perenne come esposizione preferisce il Sole - Mezzombra il fiore è blu-violaceo con sfumature bianche appartiene alla famiglia delle Violaceae il suo periodo di fioritura è aprile - maggio raggiunge un'altezza massima di 12 - 15 gli accostamenti preferiti sono con Armeria, Coreopsis, Dianthus, Heuchera, Oxalis per avere un buon risultato deve essere piantata con una densità di 9 piantine al m2.
  • Viola hybrida 'Molly...
    • Nuovo

    Viola hybrida 'Molly Sanderson'

    Vaso da 14
    7,00 €
    Un perfetto abbinamento nei colori dei fiori
    Viola hybrida 'Molly Sanderson' è una Perenne come esposizione preferisce il Sole - Mezzombra il fiore è nero vellutato con occhio giallo-oro appartiene alla famiglia delle Violaceae il suo periodo di fioritura è aprile - settembre raggiunge un'altezza massima di 15 - 20 gli accostamenti preferiti sono con Armeria, Coreopsis, Dianthus, Heuchera, Oxalis per avere un buon risultato deve essere piantata con una densità di 7 piantine al m2.
  • Viola odorata 'Rosea'
    • Nuovo

    Viola odorata 'Rosea'

    Vaso da 12
    5,00 €
    Tra le prime in vivaio, dal 1971, vigorosa, robusta e di fioritura precoce
    Viola odorata 'Rosea' è una Perenne come esposizione preferisce il Mezzombra il fiore è rosa scuro appartiene alla famiglia delle Violaceae il suo periodo di fioritura è marzo - aprile raggiunge un'altezza massima di 12 - 15 gli accostamenti preferiti sono con Anemone pulsatilla, Bergenia, Convallaria, Felci, Primula, Ranunculus per avere un buon risultato deve essere piantata con una densità di 9 piantine al m2.
  • Viola sororia 'Blue Diamond'
    • Nuovo

    Viola sororia 'Blue Diamond'

    Vaso da 12
    4,00 €
    Forma un cuscino molto robusto e vigoroso il fiore è grande
    Viola sororia 'Blue Diamond' è una Perenne come esposizione preferisce il Mezzombra il fiore è blu scuro appartiene alla famiglia delle Violaceae il suo periodo di fioritura è aprile - maggio raggiunge un'altezza massima di 20 - 25 gli accostamenti preferiti sono con Anemone pulsatilla, Bergenia, Convallaria, Felci, Primula, Ranunculus per avere un buon risultato deve essere piantata con una densità di 9 piantine al m2.
  • Viola sororia 'Freckles'
    • Nuovo

    Viola sororia 'Freckles'

    Vaso da 12
    4,00 €
    Molto vigorosa, quasi infestante, fiore punteggiato
    Viola sororia 'Freckles' è una Perenne come esposizione preferisce il Mezzombra il fiore è bianco e blu-porcellana appartiene alla famiglia delle Violaceae il suo periodo di fioritura è aprile - maggio raggiunge un'altezza massima di 15 - 20 gli accostamenti preferiti sono con Anemone pulsatilla, Bergenia, Convallaria, Felci, Primula, Ranunculus per avere un buon risultato deve essere piantata con una densità di 9 piantine al m2.